Speaker

enrico di munno
Enrico Di Munno
Co-fondatore PoPlab Rovigo

Architetto, dal 1995 segue progetti e programmi presso il Dipartimento Energia di ENEA Casaccia di Roma.
Nel 98 è Project Manager per il Comune di Roma per il programma europeo SAVE per la costituzione dell’Agenzia per lo Sviluppo Sostenibile.

Nel 2000 è borsa di studio alla Yeungjin University di Taegu, South Korea, e fino al 2003 è finalista di numerosi concorsi, tra i quali il Rabin Peace Forum di Tel Aviv e il premio Accademia di S.Luca per la giovane Architettura.

Dal 2004 al 2009 è assistente alla Facoltà di Architettura di Roma di Valle Giulia, e docente nel Master INARCH (Istituto Nazionale di Architettura di Roma) in Progettazione Sostenibile, del quale diviene Direttore Scientifico nel 2010.

Dal 2002 al 2005 è Consulente per il Mibac, per il quale tra l’altro cura: il recupero del Museo Manzu’ di Ardea (Roma); la mostra “ I disegni di Carlo Scarpa” a Rio de Janeiro; la mostra “Sguardi Contemporanei” alla Biennale di Venezia; la retrospettiva su Giancarlo De Carlo per il Maxxi di Roma.

Dal 2005 al 2011 è progettista per il Mibac del MAXXIBASE, Centro Archivi e Biblioteca del Museo Nazionale d’Arte e Architettura Contemporanei. Per lo stesso Museo, realizza i bookshop per la Mondadori Electa, il sistema di illuminazione e di orientamento MAXXIFLAP per la Zumtobel.

Con Valentina Temporin, dal 2010 al 2016: è progettista per il Comune di Roma del recupero urbano e ambientale dell’Isola Pedonale del quartiere Pigneto; è ideatore e Direttore Scientifico del Master post-graduate “Processi Costruttivi Sostenibili” per lo IUAV di Venezia; è fondatore di PoPlab, startup innovativa finanziata con bando regionale, nella quale come Direzione Scientifica, si occupa di Formazione, Ricerca e Sviluppo di prototipi attraverso macchine a controllo numerico, finalizzati all’Architettura Sostenibile e la progettazione di Zero Energy Buildings.